Il perché del successo della pornografia

La forza del porno è la gioia di raggiungere un orgasmo coerente con le proprie fantasie. Basta scegliere una categoria per addentrarsi in un mondo erotico e pulsante. Ma se le produzioni ultra professionali si susseguono, non stupisce che la categoria dei video porno amatoriali sia sempre una delle più seguite.

Qual è il segreto del suo successo?

Nell’era del full HD a poco prezzo, sembra strano che uno spettatore preferisca autoridursi la definizione e optare per un video scuro, poco nitido e dalle inquadrature incerte. La verità è che stiamo assistendo alla riscoperta del vero piacere. Gli spettatori del porno sono stanchi dei finti orgasmi e delle bellezze patinate più attente alla messa in piega che al sesso vero e proprio.

I video porno amatoriali hanno il potere di svelare l’onestà perduta dell’erotismo. Guardarli significa rintanarsi in un angolo nascosto e spiare la coppia di vicini mentre fa l’amore.
Negli anni ’70, il tema dello spioncino della serratura era molto amato dal pubblico, fondamentalmente voyeur e curioso.

I video porno amatoriali sono una versione 2.0 di quel famoso spioncino e permettono di osservare senza essere osservati, di godere senza che la ragazza guardi nell’obbiettivo della videocamera perché sa di essere ripresa e di lasciarsi accogliere da un ambiente vero e casalingo e non da un set da un milione di dollari.
Poco importa se la protagonista è poco avvenente, in fondo assomiglia alla ragazza della porta accanto tanto timida e chiusa. Potrebbe in fondo essere davvero lei, mentre il ragazzo la riprende di nascosto e lei si lascia andare ai suoi istinti più perversi.
Ecco un altro segreto del successo dei video porno amatoriali: chiunque può farli e chiunque può essere riconosciuto. Alcuni cercano i video porno in base alla città di provenienza perché sperano di riconoscere nelle voluttuosità di quella donna mascherata i seni sconvolgenti della commessa sotto casa.

E se non è davvero lei poco importa, quando la fantasia comincia a viaggiare è impossibile tenerla ferma…